Blog Morini Studio Odontoiatrico

Il Bruxismo

07-05-2018

Il Bruxismo

A cura del dott. Maurizio Vono    

DI COSA SI TRATTA…
  Il bruxismo è un disturbo che si manifesta con lo sfregamento involontario e non finalizzato alla masticazione dei denti dell’arcata superiore con quelli dell’arcata inferiore.
Tipicamente ogni atto di sfregamento dentale dura 5-10 secondi, viene ripetuto molte volte durante la giornata e avviene grazie alla contrazione involontaria dei muscoli masticatori.


CHI NE SOFFRE?
  Il bruxismo è un disturbo molto diffuso nella popolazioneà il 10-15% della popolazione  generale ne soffre!!! La distribuzione di questo disturbo è uguale nei maschi e nelle femmine.  

QUALI SONO LE CAUSE?
  Tecnicamente il bruxismo è una “parafunzione” ovvero un disturbo che si manifesta con una attività non finalizzata ad uno scopo. Se il bruxismo si verifica con l’attività di sfregamento dei denti senza alcuno scopo apparente, allora perché si bruxa? La risposta a questa domanda non è semplice infatti ad oggi non si conoscono esattamente quali sono le cause scatenanti.

Si sa che alcuni fattori possono aumentare la probabilità di comparsa di questa problematica:
·        

  • Stress e tensione emotiva ·        
  • Disturbi del sonno (apnee notturne) ·         
  • Famigliarità ·         
  • Malocclusioni dentali Abitudini viziate, come fumo, abuso di alcolici e eccessivo consumo di caffeina/teina
QUANDO SI PUO’ PARLARE DI BRUXISMO?   I denti dell’arcata superiore dovrebbero entrare in contatto con quelli dell’arcata inferiore solo durante la deglutizione e durante la masticazione. Quando, senza alcun motivo apparente, il soggetto striscia i denti dell’arcata superiore con quelli dell’arcata inferiore in occasioni diverse dalla deglutizione o dalla masticazione allora si può parlare di bruxismo.  

COME SI MANIFESTA?
  Di solito i soggetti affetti da bruxismo non sanno di esserlo perché questo disturbo si manifesta soprattutto durante la notte e perché avviene del tutto inconsapevolmente. Solitamente ad accorgersi del disturbo è il compagno/la compagna che dorme assieme al bruxista perché percepisce degli stridori derivanti dalla sua bocca, che sono il risultato dello sfregamento dei denti.
Le conseguenze che il bruxismo determina nella bocca di chi ne è affetto sono: ·        
  1. Usura dei dentià Il bruxismo determina la progressiva degradazione dello smalto e della dentina dei denti, con conseguente “accorciamento” di questi. ·         
  2. Maggiore rischio di fratture dentalià Dato che i denti vengono progressivamente usurati, questi sono più deboli e quindi più soggetti a fratture ·         
  3. Aumento della sensibilità dentaria a stimoli caldi o freddi ·         
  4. Dolore in sede preauricolareà Nei casi di bruxismo più grave il soggetto che ha bruxato molto durante la notte può svegliarsi con un forte dolore davanti all’orecchio, dove è presente l’articolazione temporo-mandibolare. ·         
  5. Cefalea, dolori a livello delle tempie ·         
  6. Dolore ai muscoli masticatori e/o ai muscoli del collo   

COME SI CURA?
  Ad oggi non esiste un trattamento risolutivo per il bruxismo proprio perché non si conosce esattamente quale sia la sua causaà Non esistono quindi medicinali  da assumere o interventi a cui sottoporsi. La terapia che si può mettere in atto non permette quindi di evitare che voi strofiniate i denti, ma serve ad evitare che il disturbo determini le gravi conseguenze sopra elencate.
Il trattamento “sintomatico” pervede:
  1. Realizzazione di un bite “su misura”à Il bite è una sorta di mascherina paradenti di resina personalizzata che viene prescritta dall’odontoiatra e viene realizzata da un laboratorio odontotecnico a partire da un’impronta dentaria. Il bite viene calzato sull’arcata dentaria inferiore o superiore a seconda dei casi e deve essere indossato dal paziente nei momenti in cui esso bruxa di più (solitamente durante la notte). I bite servono ad evitare l’abrasione e l’usura delle superfici dentali, con conseguente riduzione del rischio di fratture e della sensibilità dentinale. 
  2. TENS (Stimolazione Elettrica Nervosa Transcutanea)à La TENS è un trattamento che prevede l’utilizzo di un elettrostimolatore a bassa intensità, i cui elettrodi vendono posti in regioni cutanee corrispondenti ai muscoli masticatori coinvolti nell’attività parafunzionale (masseteri e temporali). L’elettrostimolazione di questi muscoli ne determina il rilassamento e quindi una loro minore tendenza a contrarsi apportando dei benefici. ·         
  3. Utilizzo di farmaci miorilassantià In alcuni casi l’odontoiatra può decidere di prescrivere alcuni farmaci miorilassanti per coadiuvare le sedute di TENS e arrivare più rapidamente a benefici per il paziente.
IN CONCLUSIONE…   Il bruxismo è un disturbo diffusissimo nella popolazione generale e non tutti i soggetti che ne soffrono sanno di essere bruxisti. Spesso a mettere in guardia il/la bruxista del suo disturbo è il convivente, coinquilino/a, compagno/a, marito/moglie che si accorge di strani rumori derivanti dalla sua bocca durante le ore notturne. Altri campanelli di allarme sono la comparsa al risveglio di dolore  all’articolazione temporo-mandibolare e/o ai muscoli masticatori, l’accorciamento progressivo dei denti legato alla loro abrasione, l’aumento della sensibilità dentinale a stimoli caldi e freddi e la comparsa di cefalea inspiegata. La diagnosi di bruxismo spetta sempre all’odontoiatra, il quale ti saprà indicare anche la soluzione terapeutica più adatta al tuo caso. A lungo andare il bruxismo può creare dei gravi danni ai tuoi denti; se pensi di poterne soffrire fallo presente al tuo odontoiatra di fiducia il quale ti darà un suo parere e potrà darti alcuni consigli utili. Se il bruxismo viene diagnosticato precocemente è possibile proteggere gli elementi dentari con un apposito bite su misura evitando le gravi conseguenze di cui parlavamo nelle pagine precedenti.

TAG: bruxismo, odontoiatra firenze, dentista firenze

Contattaci o vieni a trovarci per informazioni
Studio dentistico Firenze
Morini Studio Odontoiatrico
Firenze

Viale Europa 109 - Firenze

Tel. 055.680943
Studio dentistico Seano (Prato)
Morini Studio Odontoiatrico
Prato

Via Salvo D’acquisto 5 - Seano (Prato)

Tel. 055.8707007
Il nostro Staff
Il nostro Staff

Il nostro Staff si avvale di professioni qualificati

continua
Odontoiatria e Servizi
Odontoiatria e Servizi

Scopri tutti i nostri Servizi per la cura completa del cavo orale

continua
Powered by Binergy